CASSE DI ESPANSIONE SUL TAGLIAMENTO – LA STORIA SI RIPETE

Un esempio di come l’opinione pubblica può modificare le scelte politiche. Il Tagliamento nasce a Lorenzago di Cadore (BL – Veneto) a 1195 metri di quota, per entrare poco dopo nella regione Friuli V. G. costituendone il fiume principale. Si riaccosta al Veneto solo a fine corsa, ne segna il confine e sfocia dopo 178Continua a leggere “CASSE DI ESPANSIONE SUL TAGLIAMENTO – LA STORIA SI RIPETE”

Bisogna essere punti, per agire?

Le giornate mondiali dedicate alle api, alla biodiversità, alle lucciole… si susseguono a ritmo sostenuto. Sono campanelli di allarme per chi non vuol sentire? Pensare alle api significa evocare un alveare, una struttura mirabile fatta di migliaia e migliaia di individui, che comunicano tra loro con un linguaggio stupefacente al fine di coordinarsi  in unaContinua a leggere “Bisogna essere punti, per agire?”

Insetti colorati, le farfalle delle Grave di Ciano

Presenze apparentemente effimere, brillanti colori sguizzanti nell’aria … le farfalle associate alla bellezza, alla gioia di vivere ed alla spensieratezza poche volte ci fanno riflettere alla complessità che nascondono, cominciando ad esempio dalle 170.000 specie descritte finora delle quali conosciamo soltanto una minima parte. “Farfalle” e “falene” rappresentano un sesto di tutti gli insetti sottopostiContinua a leggere “Insetti colorati, le farfalle delle Grave di Ciano”

Gravelando all’inizio del nuovo anno

Gennaio 2022.Le feste natalizie sono appena trascorse e le merci invendute brillano nelle vetrine illuminate mentre appaiono i primi “saldi”. Le strade, ancora sotto le fantasmagoriche luminarie, sono trafficate per la voglia di evasione, compressa dalle stagioni pandemiche. Le giornate sono davvero corte anche se il solstizio d’inverno ha già dato il via al risveglioContinua a leggere “Gravelando all’inizio del nuovo anno”

Gravelando in primavera

A causa del Covid-19 sentiamo un grande desiderio di aria e di spazio. Terminata finalmente l’era arancione andiamo sulle Grave ed è finalmente un respiro a pieni polmoni, fisico e metafisico.  Aprile volge al termine, la primavera è già avanzata, ma secco e freddo prolungati l’hanno sicuramente scoraggiata; i prati sono ancora dorati e trasparenti,Continua a leggere “Gravelando in primavera”

Gravelando d’inverno

Ritrovo ai piedi del campanile di Ciano, tempo di un sorriso dietro le mascherine, di mettere degli scarponcini e poi via, verso le Grave di Ciano, dove l’inverno è luce, vuoto, essenza. La prateria secca riflette una luce d’oro e gli alberi privi di chioma, trasparenti, amplificano lo sguardo nello spazio libero. Si coglie ciòContinua a leggere “Gravelando d’inverno”