Home

Articoli recenti

Le grave di Ciano in alcuni documenti cartografici, dal 1800 alla Grande Guerra

È il 1800 e la repubblica di Venezia non esiste più da soli tre anni. L’Impero Austriaco, nuovo padrone dei territori veneti, subito organizza il rilievo topografico degli stessi dando vita a quell’interessante e ricco documento che è la Kriegskarte del ducato di Venezia, edita in soli 8 anni, dal 1798 al 1805, tempi brevissimiContinua a leggere “Le grave di Ciano in alcuni documenti cartografici, dal 1800 alla Grande Guerra”

“Laudato sì” per una rinnovata cura della natura

Conosco bene le Grave del Piave, oasi di vita e pace, dove ogni angolo è un invito a “sostare” per lasciarsi avvolgere dalle voci della natura. Ogni passo diventa un’occasione  autentica per “connetterti” con quella natura che per tutti, credenti e non, è “parte integrante di noi stessi”. San Francesco d’Assisi, grande camminatore, un annoContinua a leggere ““Laudato sì” per una rinnovata cura della natura”

Le Grave della memoria

Le due finestre della camera dove sono nato, nella mia vecchia casa a Ciano, guardano a nord, verso la grande ansa del Piave.  Dalle robuste braccia di mia madre, è probabilmente il primo paesaggio che ho visto: allora il greto – da qua, amplissimo, si estende fino a Vidor, e tale continua per buon trattoContinua a leggere “Le Grave della memoria”

Gravelando

Grave d’inverno Ritrovo ai piedi del campanile di Ciano, tempo di un sorriso dietro le mascherine, di mettere degli scarponcini e poi via, verso le Grave di Ciano, dove l’inverno è luce, vuoto, essenza. La prateria secca riflette una luce d’oro e gli alberi privi di chioma, trasparenti, amplificano lo sguardo nello spazio libero. SiContinua a leggere “Gravelando”

Traiettorie invisibili

Migrazioni anfibie tra Montello e Piave Avete mai provato a immaginare di guardare da una prospettiva diversa ciò che vi circonda? Per riuscirci è necessaria un bel po’ di concentrazione, tanto siamo abituati alla nostra personale visione del mondo. Ma ne vale la pena. A volte, cambiando semplicemente punto di vista, scoperte inaspettate arrivano aContinua a leggere “Traiettorie invisibili”

Ripensare il nostro rapporto con la natura-mondo.

Ricercare una nuova visione della natura e dell’uomo “Molte potenze sono tremende ma nessuna lo è più dell’uomo” Sofocle, Antigone, Primo Stasimo, Einaudi (traduzione di M. Cacciari) “Il tremendo di cui l’uomo è capace è di dimenticarsi del divino, del limite!” (M. Cacciari, introduzione a Antigone, cit. ) Dimenticarsi del limite, del finito, della finitudineContinua a leggere “Ripensare il nostro rapporto con la natura-mondo.”

Un “Click” per la salvezza

Chiediamo di bloccare i lavori di avanzamento per il progetto denominato “Casse di espansione per le piene del fiume Piave in corrispondenza delle Grave di Ciano” situate nel Comune di Crocetta del Montello. Opera il cui costo complessivo è stato stimato in 55.3 milioni di euro e la cui fase progettuale è già stata finanziata fino alContinua a leggere “Un “Click” per la salvezza”

Green-blogger per natura

“GraveCiano”. Tra Piave e Montello. Un Blog che parla delle Grave di Ciano.  Ma non bastava una pagina di Wikipedia? (Che peraltro non c’è). E poi, un comitato ambientalista che tiene un blog? Ma una volta gli ambientalisti non facevano manifestazioni? Adesso fanno anche I Blogger?  E vista l’ampia gamma di ‘blogger’,  in quale categoriaContinua a leggere “Green-blogger per natura”

© Tutti i diritti riservati 2021

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: